Allergia al grano

L'allergia al grano è un tipo di allergia alimentare.
Come la celiachia, l'allergia al grano è una reazione del sistema immunitario alle proteine del grano. Tuttavia, la natura della reazione è diversa. Nella malattia celiaca, il sistema immunitario distrugge le proprie cellule corporee in presenza di glutine. Nel caso dell'allergia al grano, invece, il sistema immunitario reagisce in modo eccessivo a certe proteine del grano (albumina, globulina, glutine). Tuttavia, non prende di mira le proprie cellule corporee e non distrugge le mucose dell'intestino tenue.

Allergia alimentare al grano e asma del panettiere - due diversi tipi di allergia al grano

I medici riconoscono due forme di allergia al grano. L'asma del fornaio è un'allergia alla polvere di farina. Molte persone che sviluppano l'asma del panettiere (soprattutto panettieri, ma anche agricoltori e mugnai) non tollerano la polvere di farina che viene assorbita attraverso le vie respiratorie. Per quanto riguarda l'alimentazione, tuttavia, non devono quasi fare attenzione: il pane e altri prodotti a base di cereali possono essere consumati dalla maggior parte degli asmatici da forno senza problemi.

Oltre all'asma del fornaio, esiste un'allergia ai costituenti del grano che vengono assorbiti con il cibo. Questa reazione è scatenata da diversi componenti proteici come l'albumina del grano, la globulina e il glutine.

I sintomi di un'allergia al grano sono:

  • Gonfiore di bocca, naso, occhi e gola
  • Prurito alla bocca, al naso, agli occhi e alla gola
  • Reazioni infiammatorie della pelle (eruzioni, orticaria)
  • Crampi allo stomaco
  • Nausea
  • Vomito
  • Gas
  • Diarrea

I sintomi di un'allergia alimentare in generale e di un'allergia al grano in particolare non sono sempre ugualmente pronunciati. Alcuni pazienti sentono solo un leggero prurito in bocca e non hanno altri sintomi. Nel caso di una forte allergia, tuttavia, le più piccole quantità dell'allergene sono sufficienti a causare un disagio considerevole. Il sintomo più grave è uno shock anafilattico. È molto raro, ma possibile con ogni allergia. Porta a un'insufficienza circolatoria e, nel peggiore dei casi, alla morte.

In linea di principio, la comparsa di molti dei sintomi sopra citati dopo il consumo di grano può anche indicare la malattia celiaca. In questi casi, l'unica terapia possibile sarebbe una dieta rigorosamente senza glutine. Tuttavia, questo dovrebbe essere osservato solo dopo che un medico ha diagnosticato la malattia celiaca.

Diagnosticare un'allergia al grano

Solo un medico può fornire una diagnosi definitiva di allergia al grano. Un allergologo indagherà in dettaglio la storia del paziente ed eseguirà test cutanei e del sangue (prick test, esame degli anticorpi IgE). Con una dieta speciale, la diagnosi può essere confermata.

Terapia per le allergie al grano

La terapia per un'allergia al grano richiede una revisione della dieta. Se un allergologo ha diagnosticato un'allergia al grano, il paziente deve evitare il grano e le varietà di cereali affini come il farro, il farro verde, il farro, il grano einkorn e il grano Khorason (Kamut). Quando si acquistano alimenti confezionati, la lista degli ingredienti aiuta: il grano come ingrediente deve essere indicato ed evidenziato. L'Ufficio tedesco per le allergie e l'asma mette in guardia le persone colpite dal sostituire la farina di grano con quella di farro, poiché gli allergeni presenti sono quasi identici.

In linea di massima, l'Ufficio tedesco per le allergie e l'asma avverte anche che gli alimenti senza glutine non sono sempre adatti a chi soffre di allergia al grano. L'amido di frumento utilizzato potrebbe ancora contenere la proteina del grano come allergene. Tuttavia, lo escludiamo dai prodotti Frusano. Tutti i prodotti Frusano senza glutine sono adatti anche a chi soffre di allergia al grano: