Lingonberry

È una "dura bellezza", il mirtillo rosso. Le piccole bacche rosso vivo sono appese insieme in brevi grappoli e hanno un aspetto semplicemente stupendo. Tuttavia, chiunque le abbia mai mangiate ricorderà sicuramente il sapore aspro che fa venire l'acquolina in bocca. Questo è il motivo per cui il frutto viene solitamente consumato lavorato.

I mirtilli rossi si trovano spesso in forma trasformata, poiché il loro sapore in forma cruda richiede un po' di tempo per abituarsi. Oltre al succo, ci sono anche sciroppo, gelatina, marmellata o salse di frutta. Sono molto popolari come contorno fruttato ai piatti di selvaggina. Inoltre, i mirtilli rossi possono essere trasformati in bevande alcoliche come vino, brandy e liquore. I prodotti a base di mirtilli rossi si conservano particolarmente bene grazie agli acidi che contengono, tra cui l'acido ascorbico e benzoico, che hanno un effetto conservante.

zuccheri in g/100g*
fruttosiosaccarosioglucosiofruttosio totale**
0,670,143,440,74

Buono a sapersi

Per quanto riguarda il contenuto di vitamine e minerali, i mirtilli rossi non sono i più impressionanti. Tendono a classificarsi più in basso di altre bacche con, per esempio, solo 12 mg di vitamina C e 81 mg di potassio per 100 grammi di dose.

Le bacche sono in assoluto i migliori frutti in termini di contenuto di acidi fenolici e tannini, che inibiscono, per esempio, l'infiammazione della mucosa orale, delle gengive e del tratto urinario. Da un lato, questo è dovuto ai tannini, che grazie alla loro azione astringente e disidratante rimuovono i batteri da una superficie, densificano la superficie del tessuto e formano una membrana protettiva. Gli acidi fenolici a loro volta appartengono ai polifenoli - quelle sostanze fitochimiche, che si dice abbiano effetti positivi sulla salute umana, come un effetto inibitorio su batteri e cellule tumorali. Per esempio, il consumo regolare di succo di mirtillo rosso riduce il rischio di infezione del tratto urinario. Inoltre, le bacche contengono quantità significative di acidi organici, pectina e fibre.

Per gli individui con una tolleranza media, circa 100 g costituiscono un buon test.

*la quantità di zucchero dipende dalla varietà e dal grado di maturazione
**Il valore di 'fruttosio totale' è composto dal fruttosio puro e da 1/2 del saccarosio.

fonte: BZfE, aid.de