Cos'è il FODMAP?

Cos'è il FODMAP? La risposta è molto semplice: FODMAP descrive tutti i gruppi di carboidrati. Il termine FODMAP ha origine nella lingua inglese ed è un'abbreviazione delle seguenti parole:

Oligo-saccaridifermentabili, Di-saccaridi, Mono-saccaridie Polioli.

Con questo si intendono i diversi gruppi di carboidrati che sono contenuti nei nostri alimenti.

Glioligosaccaridi sono zuccheri multipli. La concentrazione di questi è particolarmente alta nel grano e nei legumi come fagioli, piselli e lenticchie.

Idisaccaridi, i cosiddetti doppi zuccheri, si trovano nel lattosio dei latticini come il latte. Un altro tipo di zuccheri doppi è il saccarosio. Questo è il termine per lo zucchero che usiamo nella nostra vita quotidiana per cucinare o addolcire i nostri pasti.

Imonosaccaridi, gli zuccheri semplici, si trovano come fruttosio in tutti i tipi di frutta. Il fruttosio è solitamente contenuto in questi. Tuttavia, si consiglia cautela, perché anche il miele è composto da fruttosio. La concentrazione è molto alta nel miele e nelle mele.

Ipolioli sono alcoli dello zucchero. Si trovano nei prodotti dietetici e in altri alimenti senza zucchero. Esempi di polioli sono il sorbitolo, il maltitolo e lo xilitolo.

Frusano spiegherà qui di seguito che cos'è il FODMAP e come influisce sul corpo umano.

Cosa sono i FODMAP e come influenzano il tratto digestivo?

Cosa sono i FODMAP e come influenzano un paziente che soffre di intolleranza?

I FODMAP hanno effetti sorprendenti nel nostro tratto digestivo. In un corpo umano sano, tutti i tipi di cibo si muovono attraverso tutto il nostro tratto digestivo. Si mescolano con diversi succhi gastrici per corroderli. I nutrienti provenienti dagli alimenti vengono assorbiti dal nostro corpo. Gli avanzi, tuttavia, saranno espulsi nel nostro movimento intestinale.

Tutti questi FODMAP vengono elaborati nel nostro intestino tenue. Tuttavia, l'intestino tenue non è in grado di consumare tutti i tipi di carboidrati. Non può semplicemente offrire tutti i nutrienti al corpo. Le ragioni di questo fatto sono di diversa natura.

Alcune persone colpite non hanno la cosiddetta molecola di trasporto, altre mostrano una mancanza di enzimi. Il meccanismo che avviene nel corpo delle persone intolleranti al cibo è comunque lo stesso. Invece di essere elaborati nell'intestino tenue, i carboidrati raggiungono il colon. Lì, i batteri decompongono i carboidrati. Durante il processo di fermentazione, vengono prodotti dei gas. In genere, questi gas sono responsabili della flatulenza.

Anche i polioli, gli alcolici dello zucchero, non possono far parte di un metabolismo sano. Sono, proprio come gli altri tipi di carboidrati, elaborati nel colon. Un problema che si verifica con le sostanze che fanno parte della fermentazione è che attirano l'acqua. Questo può causare diarrea o stitichezza, i tipici sintomi delle intolleranze alimentari.

Cambio di dieta in caso di intolleranze

Ora che sappiamo cos'è il FODMAP, ci si chiede come si può compensare un'intolleranza a questi carboidrati.

Un cambiamento della propria dieta è un'alternativa. Il concetto di FODMAP si basa sull'esperienza di esseri umani intolleranti al lattosio e al fruttosio. Il concetto che vi presenteremo ora è anche altamente raccomandato dalle persone che soffrono di colon irritabile.

Una dieta a basso contenuto di FODMAP è un tipo di dieta in cui il paziente non consuma lattosio, fruttosio, sostituti dello zucchero e alcuni tipi di zuccheri multipli. Quando si soffre di intolleranze alimentari, tutte le misure per la dieta devono essere prese immediatamente. Questo significa principalmente tagliare gli alimenti che evocano i sintomi.

È importante notare che cambiare la dieta a basso FODMAP provoca un cambiamento nella struttura della flora enterica. Pertanto, il cambiamento dovrebbe avvenire con attenzione e compagnia. I pazienti con colon irritabile, così come le persone intolleranti al lattosio e al fruttosio, per i quali anche un cambiamento della loro dieta, cioè l'eliminazione dei prodotti ad alto contenuto di lattosio e fruttosio, non ha aiutato in alcun modo, mostrano, tuttavia, il successo di una dieta a basso contenuto di FODMAP. Anche con il morbo di Crohn, le diete a basso contenuto di FODMAP sono un buon modo per moderare i sintomi.